privé

Taste & Travel Privé è una parentesi letteraria più intima, dove l’anima si rivela attraverso le parole.

Il sorriso negli occhi

Ci sono giornate immobili. Come questa. Nonostante i soliti chilometri calpestati con energetico piacere, il tempo interiore non scorre e si sottrae all’inesorabilità di quello esterno.  Sarà colpa, forse, di certi pensieri che anziché srotolarsi in scioltezza insieme...

leggi tutto

Il vecchio faggio e la corte delle betulle

Una delle maestose montagne che profilano il Luganese è considerata spesso una tappa anziché una meta. È il Monte Gradiccioli che, con i suoi 1936 metri d’altezza, collega il Monte Lema al Monte Tamaro. La cosiddetta “Traversata” è uno dei percorsi più cari agli...

leggi tutto

Il peso della leggerezza

Poco a poco le giornate si stanno riappropriando della loro normalità. Lo dicono i rumori.  Sì, perché quel silenzio ovattato che regnava sovrano nelle scorse settimane, ora ricomincia ad essere infranto da chi finalmente ha la possibilità di riprendere a lavorare....

leggi tutto

Voli di rondine, il nostro domani

Era il 17 febbraio, un lunedì, e partivo per la Thailandia. Poco più di due mesi fa, eppure sembra essere passato un secolo. Anzi, sembra essere cambiato il mondo e, forse, davvero lo è. Il consueto modo di dire thai “sabai sabai” , ovvero “non ti...

leggi tutto

L’alba indicibile della vecchiaia

“Anziani”, “over 65”, “capelli bianchi” … In queste settimane sembra che la vecchiaia sia solo sinonimo di fragilità, di debolezza, di precarietà. E come tale va aiutata e protetta. E ciò è vero se all’età avanzata s’accompagna qualche sventura personale, ma...

leggi tutto

La “grande madre” in Riva al lago

Ci sono luoghi magici che, inspiegabilmente, ci appaiono d’istinto famigliari, persino intimi, senza mai esserci stati prima.  Uno di questi luoghi, spiritualmente vivi, è un antichissimo edificio di culto, che personalmente mi ha acceso un profondo sentimento...

leggi tutto

La pace che c’era

È una Pasqua quasi estiva quella che si sta lentamente consumando in queste ore. Calda ma soprattutto silenziosa e odorosa.  Silenziosa, perché la maggior parte della gente, anche qui in Ticino, s’è adeguata agli insistenti inviti che le circostanze impongono,...

leggi tutto

C’è cammino e Cammino

“Il cammino è ancora lungo”. Ogni giorno, da molti, troppi giorni ormai, sentiamo queste parole, pronunciate da chi opera in prima fila cercando una ragione, una speranza, una soluzione, una fine al drammatico momento che ci ha coinvolto tutti. Suonano paradossali,...

leggi tutto

Meride, il borgo scolpito nel tempo

È una domenica qualunque. Ma potrebbe anche non essere domenica, perché ultimamente i giorni si ripetono apparentemente identici a se stessi e le settimane si dilatano dentro un tunnel di cui non s’intravede l’uscita ma se ne avverte solo il silenzio.  Questa...

leggi tutto

Sparse solitudini e saporite coccole

La sensazione che questo virus abbia segnato la fine di un’epoca e l’inizio di una nuova è forte e mette i brividi. Qualcuno, con acuta ironia e senza alcuna intenzione dissacrante, azzarda un apocalittico “A.C” e un “D.C”, dove “C” sta, ahinoi, per Corona!  In...

leggi tutto

Regina Natura

Mentre l’Umanità è malata, la Natura rinasce.  I cieli sono limpidi, i mari trasparenti, i boschi puliti, l’aria buona. Compaiono i delfini nelle acque di Venezia, le lepri nei parchi di Milano, le anatre nelle fontane di Roma e chissà quali altre creature verranno...

leggi tutto

Life is …

“Life is what happens to you while you’re busy making other plans…” La vita è quello che ti succede mentre sei occupato a fare altre cose. Così cantava sentimentalmente John Lennon anni fa e questo ricamo musicale suona quanto mai saggio oggi.  Chi l’avrebbe mai...

leggi tutto

Primavera nell’ombra

In questo momento tanto drammatico per tutti, la primavera sboccia nell’ombra, quasi del tutto inascoltata. Eppure, puntuale, è arrivata e si posa come una mano materna sulle nostre spalle a confortare col suo tepore la gravità dei nostri pensieri.  Dalla finestra di...

leggi tutto

Dissipatio…tra fiori, cigni e sorrisi

Le camelie traboccano di turgidi fiori già abbondantemente maturi, mentre le magnolie svettano flessuose con fragranti boccioli assetati di sole. Peccato passi quasi inosservata ai più tanta bellezza che, di giorno in giorno, muta, si reiventa, si spoglia e si riveste...

leggi tutto

Sabai Sabai, tra luci e ombre

Pensavo che tornare in Thailandia dopo appena dodici mesi sarebbe stato come rivedere un bel film. Un appuntamento piacevole certo ma, tutto sommato, un déjà vu. Invece no!  Oggi, da poco tornata a casa, ripensando ai tramonti, alle albe e agli scenari di questa...

leggi tutto

Dalla Mongolia al Monte Boglia

Quando mi avventuro su per qualche montagna del Cantone spero sempre di non incontrare gente. La bellezza dell’arrampicata sta anche nel silenzio, nella solitudine o, tutt’al più, nella compagnia di chi condivide il nostro stesso ritmo. Ma questa volta, la mia...

leggi tutto

La piccola grande Donna della Leventina

Oggi la montagna mi ha aperto le sue braccia in maniera inattesa. Ad accogliermi, il sorriso sincero di una Donna, di cui avevo finora solo sentito ben parlare. Già al primo sguardo la percepisco famigliare, affine, amica e d’istinto mi piace. Mi trovo a Catto, in una...

leggi tutto

La Regina delle Nevi e il dio Sole

“Se si deve percorrere con lo sguardo una superficie ghiacciata, si guarda in maniera diversa. Si lascia che i particolari vadano fuori fuoco a vantaggio dell'unità…”. È una frase recuperata dal romanzo di Peter Høeg, Il senso di Smilla per la neve, che negli anni ’90...

leggi tutto