La luna all’alba


Peccaminosa seduttrice.
Somiglia a una donna in vestaglia, languidamente scomposta, che si appresta a coricarsi per ricaricarsi.
Femmina furtiva, ancora calda dopo una notte insonne di piacere, si leva il trucco e si veste di quelle poche stelle ancora sveglie.
Ebbra di baci mai sazi di vita, scivola piano tra le lenzuola del primo mattino, tra uno sbadiglio svogliato e un fremito eccitato, tra un ricordo ancora vivo e un desiderio mai spento.

La luna all’alba è ogni donna. Ogni donna in cerca del suo sole.