Con Te, serenamente (Privé)

images
A volte s’insegue la felicità in un’inutile corsa che lascia senza fiato. Quando, invece, sottomano s’annida la serenità, quel sottile stato d’animo tanto umile quanto prezioso, che troppo spesso nemmeno si fa notare.
È qualcosa che io paragono alla sensazione che si prova immergendosi in un’ideale vasca d’acqua, una vasca esistenziale in cui la temperatura è esattamente quella che il nostro corpo chiede, né troppo calda né troppo fredda, costante. Come noi.
Il ‘dentro’ che si mescola al ‘fuori’ in un’armoniosa combinazione alchemica che fa la perfezione. Ecco, forse la serenità è la perfezione, un delicato equilibrio incurante del tempo conquistato con la lentezza che ogni fragile bellezza merita.
Allora, interrompere la corsa a perdifiato verso un’impossibile felicità diventa il primo passo per poter immergersi finalmente in quell’ideale vasca esistenziale, chiudere gli occhi, sintonizzarsi sul proprio clima interiore e sentire di toccare definitivamente il ben-essere. Serena-mente.
Accorgersi di questo stato d’animo, umile e prezioso, è un dono, un dono contagioso da offrire a chi si ama, anche se lontano. Un dono che oggi offro a te. Perché con te sto bene anche quando sto male. E questa è la mia Serenità.