Parole, parole parole!


Le parole appartengono per metà a chi le pronuncia e per metà a chi le ascolta.

E’ già difficile capirsi guardandosi negli occhi, figuriamoci guardando dentro un monitor.