Bangkok, la Città degli angeli

Unknown
Tradizioni secolari e ponti sul futuro, sacro e profano, dolce e piccante, caos e quiete. La capitale della Thailandia è la regina dei paradossi, la maga dei contrasti. Perdersi nei vortici tentacolari della “Città degli angeli”, dal nome ”Krung Thep Maha Nakhon” donatole dal re Rama IV, è forse l’unico modo per indovinarne l’anima dai mille volti. E per decantare le vibranti emozioni assorbite tra mistici templi, stupa dorati, solenni Buddha e odorosi mercati, ecco le soffici spiagge che, non lontano dal cuore frenetico della città, invitano a scoprire anche il piacere di vivere il mare, nel relax o nel divertimento.
Pattaya non ha bisogno presentazioni, essendo la spiaggia più rinomata del Paese. A 150 km. da Bangkok è il paradiso degli amanti della vita mondana, delle emozioni notturne ma anche degli appassionati di sport acquatici. Hotel, ristoranti, caffè e discoteche vestono questa località di un’attrattiva accattivante e festaiola, senza nulla togliere alla seduzione del mare. Campi da golf, parchi tematici e zoo completano il già ricco ventaglio di svaghi, adatti dunque anche alle famiglie.
A sud est di Pattaya si può raggiungere Rayong, incantevole per la sua naturalezza non ancora corrotta dal grande turismo. Un tuffo nel blu non lontano dalla mondanità.
A circa 200 km. da Bangkok, Hua Hin è una delle spiagge più esclusive, prediletta dai membri delle famiglie reali thailandesi e dai personaggi benestanti. L’accoglienza è dunque all’insegna del lusso e della raffinatezza ma anche del dinamismo. Qui, infatti, si tiene il festival internazionale di kitesurf, sport praticato tutto l’anno da principianti e professionisti grazie al favore dei venti.
Vale la pena scendere una quarantina di km. da Hua Hin e raggiungere Pranburi per immergersi in un’oasi ancora incontaminata, lontana dal caos, perfetta per chi ama il silenzio e il relax. Prediletta dalle famiglie in cerca di quiete, questa spiaggia lambisce un entroterra ricco di parchi naturali in cui avventurarsi a piedi o in bike, al riverbero della brezza oceanica.
Cha-Am, a circa due ore da Bangkok, è molto amata per il suo stile semplice, fedele alle più autentiche tradizioni thailandesi. Perfetta per le famiglie e per i non più tanto giovani, questa spiaggia offre hotel, ristoranti e negozi all’insegna di un’accoglienza squisitamente famigliare.
Anche Bang Saem, a circa due ore d’auto dalla capitale, invita al relax e all’atmosfera languida in perfetto stile thailandese. Interessante anche per i prezzi non elevati.
A poco più di 200 km. da Bangkok, Koh Samet è un’isola da sogno che vale la pena raggiungere per godere delle sue distese di candida sabbia. La sua verginale bellezza pare confermare che, giungendo qui, si viene davvero accolti tra le braccia della “Città degli angeli”.
Atmosphere Luglio 2018